Come i politici del M5S considerano i propri elettori? Il caso di Roma.

L’assessore all’ambiente della giunta Raggi (M5S) è indagata da mesi per il reato di “gestione dei rifiuti non autorizzata”. Per maggiori informazioni rimando a questo articolo. Il caso politico che ne è seguito, in abbinamento alle dimissioni multiple nella stessa giunta Raggi, è di primaria importanza per la politica italiana in quanto stiamo assistendo ad un esperimento: è il Movimento Cinque Stelle in grado di governare ad alto livello?

Un bravo cittadino, più che prestare attenzione ai fatti in sè – come le indagini e le dimissioni – dovrebbe soffermarsi sulla reazione dei vertici del Movimento in questi giorni. Solitamente il modo in cui i politici parlano rispecchia il modo in cui vedono i propri elettori. Leggete qua e fatevi un’opinione.

Fossi un elettore del M5S, sarei estremamente irritato da queste affermazioni. Dovremmo poi aggiungere un paio di confronti tra le affermazioni di questi giorni con quelle fatte in passato da esponenti di spicco come Virginia Raggi e Luigi Di Maio. Davvero no, non ci siamo. Se ne è accorto anche Travaglio.

  • Quando Virginia Raggi diceva di Pizzarotti “Non doveva nascondere l’avviso di garanzia. Doveva renderlo noto ai suoi concittadini. La trasparenza è importante“. Guarda il video.
  • Quando Luigi Di Maio scriveva su Twitter  : “Alfano indagato per abuso d’ufficio. Le nostre forze dell’ordine non possono avere il loro massimo vertice indagato. Si dimetta in 5 minuti!“.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s